La Penisola di Nicoya il paradiso in terra Costaricense si trova nel Guanacaste, a poche decine di chilometri dall’aeroporto internazionale di Liberia, e circa a trecento dall’aeroporto della capitale San Josè .

isla_tortuga_nicoya_peninsula

La Penisola di Nicoya, racchiude in sé luoghi fantastici a livello balneare , ma anche spettacolari mete ancora in gran parte incontaminate, da godersi con vero spirito di avventuroso viaggiatore.

[dt_sc_h3]Ecco alcuni luoghi consigliati, per le vostre fantastiche vacanze nella Penisola di Nicoya il paradiso in terra Costaricense.[/dt_sc_h3]

A nord di questa incontaminata penisola si trovano villaggi costieri, in puro stile “pura vida”, collegati ad alcune delle spiagge più belle centroamericane, come ad esempio Potrero e Brasilito.

Queste due piccole cittadine distano tra loro una decina di chilometri, nei quali si potranno ammirare diverse tipologie di spiagge, ammirerete una bellissima baia circondata da rigogliose colline.

La tranquilla piazzetta di Potrero, con il suo polveroso campetto di calcio, i negozietti di generi alimentari e le sue sodas, le nostre classiche trattorie, dalle quali, con quattro passi si possono visitare ben tre spiagge, nel raggio di alcune centinaia di metri.

Playa-penca-Costa-rica

Playa Penca contornata da palme e mangrovie, un chilometro abbondante di spiaggia ampia con sabbia fine e bianca, che cambia aspetto ha secondo delle maree, con un mare limpido e in genere poco mosso.

Una stradina immersa nella fitta vegetazione permetterà di spostarsi da playa  Penca alla playa Prieta, un’insenatura rocciosa che vi farà vivere l’emozione di sentirvi in una scena del film Avatar.

Sempre da Potrero si accede alla Playa che attribuisce il nome al villaggio, Playa Potrero, la sabbia in questa spiaggia è più spessa e di colorazione scura, guardando alla propria sinistra, si può ammirare l’oceano e scorgere la sagoma del promontorio dove sorge la raffinata Playa Flamingo.

Distante solo tre chilometri da Potrero, si giunge la bella insenatura a mezzaluna della Playa Flamingo, con spiaggia sabbiosa che lambisce il Pacifico.

Playa Flamingo (foto 3) CRNT

La vostra passeggiata sarà piacevolmente accompagnata da leggiadri gabbiani e potrete ammirare la maestria dei pellicani, che riescono con millimetrica precisione a prendere cibo nel mare, facendo concorrenza ai pescatori Ticos, come sono chiamati gli abitanti del luogo.

Superato il promontorio, si raggiunge la Playa Brasilito, una spiaggia affacciata sul tranquillo omonimo villaggio.

La spiaggia di Brasilito procede per circa un chilometro, fino a quando non si trasforma in vero spettacolo della natura quando raggiunge la baia della Playa Conchal.

Playa Conchal (CRNT)3

Spiaggia Conchal che prende nome dai milioni di conchiglie e coralli sminuzzati, polverizzati, la cui stratificazione mista alla sabbia costituisce l’odierna bellissima spiaggia che si affaccia su di un mare incontaminato che vi affascinerà per la bellezza dei suoi colori, vaie sfumature di blu e color smeraldo, limpidissime.

Il Guanacaste saprà, con naturalezza, offrire i propri tesori al viaggiatore che si avventurerà nei suoi mari e sulle sue spiagge, ma che è solo una delle sue caratteristiche, poiché insieme ai parchi e alle aree protette, potrà farvi vivere milioni di emozioni uniche in un’indimenticabile vacanza nella Penisola di Nicoya il paradiso in terra Costaricense.

Vi è piaciuto l’articolo ??? Condividetelo con i vostri amici, grazie di cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.