i-dieci-diritti-dei-bambini-

Giornata mondiale del bambino in Costa Rica.

La Costa Rica è stata uno dei primi paesi al mondo a celebrare il giorno dei bambini, da quando, nel lontano 1946 il presidente Teodoro Picado Michalski ha approvato l’iniziativa del Pani, Bambini National Trust, El Dia del Niño è diventata una giornata di festa nazionale ogni anno il 9 settembre.

I governi sono stati lasciati liberi di indicare una data, che ogni nazione ha ritenuto opportuna, ma l’obiettivo era universale, cioè promuovere il benessere dei bambini del mondo.

Giornata mondiale del bambino in Costa Rica

Quali sono i diritti di un bambino?

 

Giornata-mondiale-del-bambini-costa-rica

 

25 anni fa, il mondo ha fatto una promessa ai bambini, quella di fare tutto quanto in nostro potere per proteggere e promuovere i loro diritti per sopravvivere e prosperare, per apprendere e crescere, per fare sentire la propria voce e per raggiungere il loro pieno potenziale.

La Dichiarazione dei diritti del fanciullo nasce nel 1959, e successivamente la Convenzione sui diritti del fanciullo nel 1989, nel giro di un anno dalla proposta delle Nazioni Unite, ben quaranta paesi avevano firmato tale accordo.

Ecco cosa i dieci diritti dei bambini in tutto il mondo:

  1. La libertà dalla discriminazione.
  2. Fisico, mentale, morale, spirituale e sociale.
  3. Il diritto al nome e la nazionalità.
  4. I vantaggi di sicurezza sociale (alimentazione, alloggio, attività ricreative e servizi medici).
  5. Trattamento speciale per bambini handicappati.
  6. L’amore e l’affetto della famiglia del bambino, se non impossibile, determinata dalla società e le autorità pubbliche.
  7. L’istruzione gratuita e obbligatoria che promuoverà la cultura generale del bambino.
  8. Protezione e soccorso prima di adulti in tutte le circostanze come ad esempio una catastrofe nazionale o naturale.
  9. Proteggerli da negligenza, crudeltà e sfruttamento.
  10. La potezione da pratiche che possono portare alla discriminazione razziale, religiosa o qualsiasi altra forma di discriminazione.

La Costa Rica ha firmato e ratificato la Dichiarazione del 1990.

In Costa Rica per continuare e migliorare la tutela del Fanciullo nasce il Pani, un ramo semi-autonomo del governo dedicato proprio ai diritti dei bambini.

Trust Nazionale per i bambini, o Patronato Nacional de la Infancia (PANI), è uno sforzo congiunto da parte del Ministero della Costa Rica dell’Economia, dell’Industria e del Commercio (Meic) e l’Ufficio presidenziale per: “Assicurare la conservazione, lo sviluppo, la difesa dei bambini e adolescenti, provenienti dalle sfere morali, intellettuali, fisiche e sociali “.

Pani-costa-rica

Il PANI è responsabile per il codice della Costa Rica dei bambini e adolescenti che è stata approvata nel 1998. Di cui, l’articolo uno recita:

Questo codice sarà il quadro giuridico minima per la protezione completa dei diritti dei minori. Esso stabilisce i principi fondamentali della partecipazione sociale o comunitaria, sia i processi amministrativi e giudiziari che coinvolgono i diritti ei doveri di questa popolazione.

Il Codice invita il settore pubblico e privato per contenere al meglio gli interessi dei minori in mente. Particolare attenzione dovrebbe essere data allo status minore come soggetto di diritti e responsabilità; la loro età, grado di maturità, capacità di discernimento e di altre condizioni personali; le condizioni socio-economiche in cui operano; tra gli altri elencati.

Oggi il PANI si divide in tre rami, sempre in un’ottica di tutela dei bambini

 

Politico: genera politiche e strategie
Operativa tecnica: gestisce, implementa e controlla piani, programmi e progetti.
Decentralizzata tecnica: collabora con altri uffici locali per contribuire a fornire “Cura e protezione speciale” per i bambini e per “promuovere e proteggere i diritti dei bambini”.

Il loro sito è una grande risorsa per gli individui interessati a partecipare o fare ricerca per valutare lo stato dell’infanzia in Costa Rica.

La Giornata mondiale del bambino in Costa Rica è un ottimo momento per parlare con i nostri bambini e ragazzi della vita, dei diritti umani e il loro ruolo come cittadino sia in Costa Rica sia nel mondo, parlare con loro ci permetterà di ampliare le nostre visuali in un mondo che dobbiamo per coscienza tutelare, noi adulti dobbiamo impegnarci a rendere il mondo migliore per i bambini, ne hanno il diritto.

 

neonato-e-Diritti-bambini-costa-ricajpg

 

Quindi facciamogli vivere una giornata spensierata, piena di dolci e giochi, e godiamoci anche noi una giornata su misura di bambino, di sicuro sarà una giornata bellissima.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui Social.

Mi permetto di consigliarti, se ancora non lo hai fatto, di iscriverti subito al nostro canale YouTube e attivare la campanellina, così da ricevere la notifica ad ogni nuovo video:

Posted In:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.