Questo tenero animale pigro e adorabile, notoriamente lento ma che ogni anno guadagna sempre seguaci in tutto il mondo, il bradipo.

Tutti noi in fondo vorremmo tutti essere un pò bradipi e vivere in Costa Rica proprio come lui , uno degli animali più lenti sulla terra, vive in un paradiso terrestre come questo piccolo istmo di terra in America Centrale.

In Costa Rica il miglior posto dove ammirare questo simpatico animale è il famosissimo Parco Nazionale Manuel Antonio, nella città di Quepos, nel Pacifico centrale, in questo luogo vergine e incontaminato , abitano le due specie conosciute al mondo, le tre dita o artigli e due dita o artigli.

[dt_sc_h3]Ecco i motivi e le caratteristiche per le quali vorremmo tutti essere un pò bradipi e vivere in Costa Rica.[/dt_sc_h3]

bradipo- della- costa- rica

I bradipi passano le loro giornate appesi piacevolmente e tranquillamente ai rami, sereni, mentre mangiano o dormono, e si muovono molto lentamente senza stress, sugli alberi.

Quest’animale a tutti gli effetti è un ecosistema vivente, il loro corpo contiene alghe, insetti e parassiti, prende il nome deriva dai suoi movimenti lenti, come lento è il suo metabolismo.

Passeranno intere giornate prima di riuscire a elaborare il cibo nello stomaco, il bradipo ha ben quattro cavità e defeca una sola volta la settimana, scendendo con tutta tranquillità dal suo albero per ritrovandosi con altri esemplari della sua specie in luoghi comuni.

La caratteristica del bradipo maschio e che vive tutta la vita su un unico albero, mentre le femmine invece si muovono di albero in albero.

Il bradipo è per eccellenza un animale solitario, infatti, gli incontri fra esemplari della stessa specie sono molto scarsi, si limitano quasi esclusivamente una volta la settimana, negli spazi comuni dedicati alle urine e alle feci.

Questi però diventano anche i luoghi d’incontro amorosi, ideali per gli accoppiamenti, infatti, sono animali fertili tutto l’anno, ma si riproducono solitamente fra marzo e aprile.

La gestazione è di circa sei mesi, e, nato il piccolo bradipo, per i sei mesi successivi, non si separerà mai dalla madre.

bradipo-mamma-con-cucciolo-costa-rica-pg

Inizierà a cibarsi autonomamente già nel primo mese di vita e per sei mesi rimarrà aggrappato alla sua mamma.

A sei mesi circa dalla nascita, la madre lascia l’albero al piccolo, il quale eredita la sua parte di territorio che, se maschio, non abbandonerà più per il resto della vita.

Nel Parco Nazionale Manuel Antonio, la comunità, e le istituzioni si sono unite per proteggere i pigri bradipi e gli altri animali come scimmie, uccelli e scoiattoli, applicando dispositivi speciali su cavi elettrici per evitare che siano fulminati gli animali.

In Costa Rica, paese che ama e rispetta la natura e gli animali,  è stato creato un centro di soccorso per i cuccioli di bradipo in difficoltà a causa della perdita della mamma.

Nel centro sono presenti cuccioli di bradipo che sono stati salvati, il neonato più giovane è stato chiamato “Lucky” è stato trovato disteso in mezzo alla foresta, coperto di formiche che stava per morire, non si sa se è caduto dall’albero o se alla sua mamma è accaduto qualche cosa.

Tutto il personale, si prende cura in maniera amorevole dei cuccioli, loro hanno bisogno di molte di cure e nutrizione ma l’obiettivo finale è quello di fare in modo che diventino forti e possano essere reinseriti nel loro habitat naturale.

bradipo-che-mangia-latte-

Questo paese è un luogo incontaminato nel quale si potrà ammirare qualsiasi razza animale Libera nel proprio ambiente naturale ecco il motivo per il quale noi vorremmo tutti essere un pò bradipi e vivere in Costa Rica.

Vi è piaciuto l’articolo ?? Condividetelo con i vostri amici….Grazie di Cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.