Povertà in Costa Rica, la frase più importante che ho letto dice che il successo economico, di un paese, dipende dall’istruzione della popolazione, dalle sue competenze e dalla sua salute.

Quando i giovani sono sani, educati, possono trovare un lavoro retribuito, raggiungere condizioni di vita dignitose, ed essere in grado di adattarsi alle fluttuazioni del mercato del lavoro globale.

In Costa Rica, questa è l’idea, può sembrare semplice ma è veramente molto potente, e cioè che tutti meritano una possibilità, è necessario che la società aiuti a garantire a tutti questa possibilità.

[dt_sc_h2]Povertà in Costa Rica il Paese del sorriso e della dignità[/dt_sc_h2]

bimbi-davanti-casa-costa-rica

E’ molto importante, aiutare le famiglie che hanno bisogno di aiuto per tirar su bambini sani, ben nutriti e educati.

La Costa Rica affronta investimenti sociali elevati, finanziati dalle imposte che i ricchi effettivamente pagani, invece di sottrarsi, e questo è il sistema basilare per interrompere la trasmissione intergenerazionale della povertà.

L’esperienza che si può vivere in Costa Rica è abbastanza dura e difficile perché tutti i giorni si può essere testimoni di una realtà interessante e a tratti profondamente diversa da tantissime altre realtà di povertà.

[dt_sc_h2]Ma sono certa che anche solo leggere questa realtà sarà per voi qualcosa d’importante e unica, per capire come si affronatno le difficoltà come la povertà.[/dt_sc_h2]

Questo viaggio  virtuale vi permetterà di capire il valore, la vitalità e la gioia che si condividono in maniera molto forte anche quando la vita, purtroppo ci mostra il volto duro della sofferenza.

L’impatto visivo è la parte più difficile, ma nei quartieri più poveri e sofferenti c’è comunque dignità è questo deve portarci a riflettere e a porci delle domande sul vero valore della vita e dei valori umani, le vere priorità che in questo sistema stiamo perdendo e sotto valutando.

Quando si arriva in Costa Rica e si visitano le varie città, l’attenzione è sovente catturata dalla quantità  enorme si scarpe appese tra i numerosi fili telefonici della corrente elettrica che attraversano il quartiere; la spiegazione delle scarpe è purtroppo seria, sono il monito severo di chi comanda e detta legge da quelle parti.

[dt_sc_h2]Viaggio nella povertà in Costa Rica il Paese del sorriso e della dignità, Martina  Bustos.[/dt_sc_h2]

povertà in costa rica.-jpg

A Martina Bustos, quartiere povero di Liberia, si possono conoscere persone straordinarie, che realmente, ci insegnano tanto, e che ci fanno capire che niente in questa vita non ci è dovuto,

Si possono vedere immagini di donne incinte che fino agli ultimi giorni di gravidanza vanno a lavorare nel putrido basurero o discarica della città di Liberia, con dignità per riuscire comunque a dare da mangiare ai propri figli, il racconto di una mamma in lacrime che racconta della morte del proprio bambino schiacciato e seppellito da un carico di spazzatura versata da un camion, ma che lo immagina comunque felice in paradiso, mille altre immagini e racconti resteranno per sempre scolpiti nella vostra memoria e forse mi serviranno per aggiornare i vostri parametri di vita.

A Martina Bustos percepisci che i problemi, di cui ci lamentiamo ogni giorno, sono relativamente piccoli rispetto a certi bisogni veri.

Penso anzi, sono convinta, che il valore delle cose possa essere compreso bene in situazioni come questi.

[dt_sc_h2]La dignità e il sorriso, nessuno potrà mai toglierlo neanche la povertà.[/dt_sc_h2]

Ho in mente vivida l’immagine di un uomo del quartiere di Martina Bustos che una sera era stato derubato della sua bicicletta, con la quale andava giornalmente al lavoro distante diversi chilometri. Il furto di una bici malconcia lo aveva gettato, temporaneamente nello sconforto, ma che subito aveva accantonato poiché a lavoro doveva andare, quindi non poteva piangersi troppo addosso ma trovare una soluzione, che temporaneamente era andare a lavoro a piedi, per il resto si vedrà….

Ma la Costa Rica è un paese bellissimo, colorato con fiori, piante, frutta e animali di ogni genere, con la presenza del colore verde intenso sulle colline, sui monti e nelle vallate, con spiagge sabbiose immense bagnate da mari imprevedibili e dalle acque calde. Un Paese che può essere considerato un piccolo paradiso terrestre, che per la sua straordinaria bellezza merita di essere visitato e preservato.

[dt_sc_h2]Questa è anche Costa Rica, un Paese straordinario, nonostante tutte le difficoltà, compresa la povertà[/dt_sc_h2]

bambini-che-giocano-in-costa-rica

Dove comunque s’impara a vivere la vera essenza della vita, dove un bimbo di otto anni scrive:

“Nella mia casa siamo tutti poveri ma il mio babbo ha gli occhi celesti, la mia mamma ha gli occhi celesti, io ho gli occhi celesti e anche il gatto ha gli occhi celesti, quando siamo tutti seduti a tavola nella nostra casa, sembra che ci sia il cielo”.

Immagino che sia capitato anche a voi, che sul vostro viso sia apparso un sorriso, e l’immagine ci porta a pensieri che nulla tolgono al dolore e alla denuncia per le cattiverie in cui i bambini sono direttamente o indirettamente coinvolti, nulla tolgono al dovere di un impegno personale e pubblico perché non siano tradite e derubate di futuro le generazioni che salgono, ma che semplicemente ci fa capire dice che i bambini continuano a essere testimoni e, ma soprattutto ci insegnano la gioia e la speranza e, nonostante tutto quello che li circonda, ma che soprattutto sono in attesa di adulti che lo siano altrettanto.

Noi siamo responsabili del presente dei nostri bambini, poiché loro saranno il nostro futuro.

Vi è piaciuto l’articolo ? Condividetelo con i vostri amici… Grazie di Cuore !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.