Oggi vi proponiamo la ricetta tipica del Chiliguaro, una bevanda alcolica tradizionale della Costa Rica, per eccellenza uno dei  cocktail più richiesto dai costaricensi.

Solitamente mangiando i ticos, come amichevolmente sono chiamati i costaricensi, preferiscono bere i frescos, che sono bibite di frutta fatte con acqua o con latte, l’agua dulce, che è fatta con acqua bollita e zucchero di canna, l’horchata che è una bevanda di farina di granoturco aromatizzata con cannella o il caffè, ma di sicuro non espresso al quale siamo abituati, ma in realtà quello lungo sempre però fatto con ottimo caffè della Costa Rica.

[dt_sc_h2]Ecco cosa si beve in Costa Rica[/dt_sc_h2]

vacanza-costa-rica-con-bambini

I ticos, durante la colazione, e anche diverse volte nella giornata bevono caffè, ma si consuma solitamente anche l’agua dulce, l’acqua dolce che come dicevamo è realizzata con un ingrediente simile allo zucchero greggio.

La ricetta per realizzarlo è molto semplice, perché basta bollire lo zucchero di canna, farlo solidificare e poi prendere la parte superiore, che va disciolta in acqua calda o latte, sempre caldo e si ottiene una piacevole bevanda chiamata appunto l’agua dulce.

A pranzo, invece, le bevande tradizionali sono chiamate refrescos naturales, oppure solo frescos o naturales, e consistono in frutta frullata diluita con acqua o con latte e poi zuccherata, servite con tanto ghiaccio e devo dire che sono ottime, vista la qualità della frutta che abbiamo, e molto rinfrescanti.

Nel pomeriggio, quando la calura comincia a intensificarsi, non c’è niente di meglio di un granizado, una sorta di granita, o grattachecca, realizzata con scaglie di ghiaccio e sciroppo di frutta, ovunque si possono trovare caretti tipici che sul momento vi preparano, un ottimo granizado e gusto più ricercato è la kola, arricchito dall’aggiunta di latte condensato e qualche marshmallow.

La bevanda alcolica più diffusa é la naturalmente birra e devo dire che quella locale é molto buona e si chiama Imperial, bevuta fresca davanti all’oceano, non ha paragoni.

Per gli amanti dei super alcolici, il liquore nazionale della Costa Rica si chiama guaro e ha come base lo zucchero di canna.

Normalmente i costaricensi bevono solitamente il guaro come uno shot, oppure come un long drink se allungato con la soda o succo, ecco perché oggi v’insegnerò la ricetta tipica del Chiliguaro, poiché una bevanda molto popolare anche grazie al suo costo molto basso, soprattutto rispetto alla birra.

[dt_sc_h2]Ecco a voi la ricetta tipica del Chiliguaro.[/dt_sc_h2]

Ricetta tipica del Chiliguaro

Il chiliguaro è un cocktail, a base di Guaro, liquore tipico ma anche piuttosto forte che nasce dalla distillazione della canna da zucchero, in Italia si chiama Cacique.

Il Guaro è molto popolare in tutta la zona dell’America centrale, dove la coltivazione della canna da zucchero è molto diffusa.

Per la nostra ricetta, vi posso dire che in Italia lo potete recuperare nei supermercati ben riforniti e in alcuni negozi di prodotti etnici latini con l’etichetta Cacique

Ingredienti per un’ottima ricetta tipica del Chiliguaro:

1 tazza di Guaro bianco -il liquore avrà l’etichetta Cacique

1/2 tazza di succo di pomodoro

Il succo di un limone

Un pizzico di sale

1 cucchiaio di tabasco

Mescolare tutti gli ingredienti, e servire ben fresco.

Il Chiliguaro può essere servito, oltre che come cocktail, anche come aperitivo, ricordatevi però che è comunque un superalcolico, per cui consumatelo in quantità ridotta e apprezzatene il sapore, il successo sarà garantito.

 

Vi è piaciuto l’articolo ? Condividetelo con i vostri amici… Grazie di Cuore !

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *