La nascita del Caffè in Costa Rica è avvenuta nell’ultimo decennio del XVIII secolo.

Il suo arrivo sulla scena nazionale era discreto, ma poco alla volta e con la perseveranza la coltivazione del caffè ha ampliato le sue terre, espandendosi nella valle centrale.

tour-del-caffè-costa-rica

L’unione dei coltivatori di caffè, dai grandi ai più piccoli, ha permesso alla Costa Rica di diventare il primo paese centroamericano come produzione di Caffè, e di trasformare questa risorsa in una vera e propria industria.

[dt_sc_h3]La vera origine della nascita del Caffè in Costa Rica.[/dt_sc_h3]

Inizialmente il grande regno del caffè era tutto in mano alla Colombia.

Nel 1823, la Costa Rica esportava caffè di qualità al Cile, però li era confezionato e rivenduto in Inghilterra con il nome di “Café Chileno de Valparaiso”.

La vera è propria nascita del Caffè in Costa Rica è avvenuta nel 1854, quando un gruppo, di lungimiranti esportatori locali, visti all’epoca, però come visionari, ha intrapreso il difficile compito di esportare caffè direttamente a Londra, aiutati dalla collaborazione di William Le Lacheur Lione, capitano della Monarca grande nave Inglese, che ha trasportato diverse centinaia di sacche per l’Europa.

piantaggoine-caffè-costa-rica

Questa eroica impresa è stata la vera nascita del Caffè in Costa Rica, il successo che ha convertito il caffè nel “chicco d’oro” che conosciamo oggi, e che tutto il mondo apprezza.

La coltivazione e la commercializzazione del caffè hanno cambiato il volto di quell’umile colonia, nel paese modernizzandolo definitivamente.

Il successo del caffè, ha inoltre permesso, ai giovani intellettuali della Costa Rica, di continuare gli studi post secondari in Inghilterra, e di ritornare in patria come medici, ingegneri e imprenditori, contribuendo al miglioramento nello stile di vita di tutti i costaricani.

La generosità economica, ottenuta dalla produzione e commercializzazione del caffè, ha permesso di costruire il primo accesso all’Atlantico nel 1890, dopo di che ben sette anni dopo, nella capitale San José inauguravano il Teatro Nazionale, culla della cultura della Costa Rica.

Il Teatro Nacional-costa-rica

Da allora, tutti i Costaricensi sanno che il caffè, e le attività forgiati attorno ad esso, sono state definitivamente le basi di quello che noi con orgoglio è oggi la Costa Rica, un paese orgoglioso di essere il più antico, e con la democrazia più stabile del Centro e sud dell’America.

Le persone che producono il caffè sono cresciute in mezzo a valori civici, della tolleranza e del rispetto per la vita, questo Paese così civile da aver lasciato alle spalle la pena di morte nel 1870 e l’esercito nel 1948, ama la pace e la tranquillità e i benefici che ne porta, orgogliosi di essere persone umili e semplici, che amano il proprio lavoro, pionieri nella conservazione ambientale e l’emanazione di legislatura ecologica.

In programma c’è la crescita economica, ma sempre in modo che sia compatibile con l’amministrazione del patrimonio della natura; E quella stessa natura che si difende ha premiato la Costa Rica con i migliori terreni e un clima ideale per la coltivazione del caffè.

caffè-costa-rica

La Storia ci ha dimostrato il valore di queste lungimiranti persone, ora non ci rimane che bere una buona tazza di caffè, godendoci le bellezze della Costa Rica.

Vi è piaciuto l’articolo ??? Condividetelo con i vostri amici, grazie di cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.