Il cambiamento climatico sta minacciando la specie umana, dobbiamo tutti ormai renderci contro che il cambiamento climatico è una realtà, non è un discorso di folli menti che pensano al complotto, è tangibile e sta avvenendo ora, dobbiamo svegliarci tutti perché è la minaccia più urgente del nostro pianeta.

La temperatura globale media è aumentata di 0,8 gradi centigradi dall’inizio della rivoluzione industriale, potrebbero sembrare dati irrilevanti ma purtroppo le conseguenze sono enormi, poiché le calotte glaciali si stanno riducendo anno dopo anno, infatti, i cambiamenti climatici stanno già provocando danni all’ecosistema e mettendo in pericolo la vita di milioni di persone.

[dt_sc_h2]Il Cambiamento Climatico, affrontiamolo come la Costa Rica, con lavoro e perseveranza, tutti insieme possiamo fare il cambiamento che serve.[/dt_sc_h2]

carbon free

La Costa Rica propone di ridurre e di mitigare le emissioni di gas serra a 9,4 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti l’anno, entro il 2030.

Si era dato l’obiettivo alla riduzione della neutralità di carbonio al 2021 come data simbolica per dare attenzione alla questione, svegliare gli animi e gli interessi del mondo su questa problematica, infatti, grazie a questa data la questione dei cambiamenti climatici è riuscita a porsi come un argomento di grande rilevanza per la società.

Purtroppo in scala globale per la riduzione delle emissioni non si è fatto abbastanza, indipendente dagli sforzi della Costa Rica, non si sono ridotte tanto da evitare di affrontare gli effetti peggiori che il cambiamento climatico può portare.

Come tutti sappiamo negli ultimi 20 anni di conferenze sui cambiamenti climatici è stato discusso sul da farsi, l’attenzione non è più focalizzata su chi? O quanto? Ma quando? Questo sforzo dovrebbe prendere in considerazione le nostre differenze per quanto riguarda le capacità di azione e le responsabilità, ma il “obiettivo finale è zero”, il futuro del paineta dipende da noi..

Queste sono alcune delle proposte fatte da parte della Costa Rica sul da farsi per il cambiamento climatico sul proprio territorio:

La Costa Rica avrà entro il 2018, un piano di adattamento nazionale e 10 piani di adattamento settoriali, fin dal 2007 nel paese, è stata data la priorità all’aspetto dell’agricoltura, delle risorse idriche, le zone costiere, le infrastrutture, la salute.

Un altro importante impegno è stabilire una copertura forestale pari al 60% del territorio.

Migliorare le Infrastrutture e l’assetto territoriale, la depurazione con impianti di trattamento delle acque reflue prodotte da parte della popolazione.

Sviluppare la Tecnologia e metterla a disposizione per sostenere le modifiche necessarie per la società e l’ambiente.

Purtroppo pochi conoscono le questioni legate ai cambiamenti climatici, o pensano che a loro non tocchi il problema, fidatevi non è una minaccia che proviene dallo spazio, siamo stati noi esseri umani ad aver causato i cambiamenti climatici immettendo nell’atmosfera quantità eccessive di anidride carbonica (CO2) e di altri gas serra.

Prendiamo coscienza del fatto che se vogliamo che tutto si risolva tutto deve partire da noi, in questo siamo fortunati, noi abbiamo iniziato tutto questo, e noi saremo in grado di fermarlo, le tecnologie le abbiamo, dobbiamo solo imparare a non sprecare energia, usiamola in maniera più efficiente.

E’ possibile, e lo sarà senza mettere in pericolo l’economia globale e dando la possibilità anche ai paesi più poveri di svilupparsi, com’è stato illustrato nello studio di Greenpeace Energy Revolution, l’unione fa la forza, iniziamo da subito a vivere una vita più rispettosa per la sopravvivenza nostra e del nostro amato Pianeta.

Il futuro del pianeta dipende dal nostro presente

Vi è piaciuto l’articolo ?? Condividetelo con i vostri amici….Grazie di Cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.