Turismo in Costa Rica nel 2020

 

Il turismo in Costa Rica nel 2020 è stato solo un terzo rispetto all’anno 2019

I dati diffusi dall’ICT (Istituto Costarricense de Turismo) indicano che 1.011.912 turisti hanno visitato la Costa Rica nel 2020, che rappresenta circa un terzo del 2019 quando la cifra era di poco superiore ai 3.000.000 di turisti.

Pertanto il settore turistico, ha avuto una perdita del  – 70% nell’anno 2020

 

Il Ministro del Turismo, Gustavo Segura, ha spiegato che la Costa Rica ha mantenuto le sue frontiere aeree completamente aperte per quattro mesi e mezzo del 2020 (Gennaio, Febbraio e una parte di Marzo, Novembre e Dicembre).

Allo stato attuale rimangono tali con l’obiettivo di continuare a riattivare questo settore, che è uno dei motori dell’economia del paese e anche uno dei più colpiti.

 

 

 

“Ogni turista che visita la Costa Rica contribuisce al recupero del settore turistico, un processo che, come abbiamo più volte sottolineato, sarà graduale. La visita turistica attiva anche una serie di filiere produttive nei settori della cultura, dell’agricoltura, della pesca e del commercio, tra gli altri “, ha aggiunto il Ministro.

Continua il Ministro ” In base ai dati, le previsioni per un ritorno al Turismo come nel 2019 ci vorranno dai 2 ai 4 anni”

L’ICT ha assicurato che ci sono alcuni segnali che dimostrano che il settore sta gradualmente riprendendo le sue attività, anche se a ritmo lento, poiché la pandemia è ancora in vigore in tutto il mondo.

I dati indicano che con il ritorno di 20 compagnie aeree dai principali mercati di origine turistica e l’apertura di alcune nuove rotte, lo scorso Dicembre 2020 la Costa Rica ha registrato l’ingresso di circa 71.000 turisti via aerea (a Dicembre 2019 erano oltre 270.000 ovvero il – 74%), a differenza di Novembre quando ne erano stati segnalati 36.044.

 

📺📺 INTERVISTA AL MINISTRO DEL TURISMO SIG. GUSTAVO SEGURA  📺📺

 

 

 

A Dicembre, il Nord America ha continuato ad essere il mercato principale per la Costa Rica, contribuendo con 52.027 turisti provenienti, da Stati Uniti (45.641) e Canada (4.450) e durante l’anno il numero ha raggiunto 547.466 turisti, più della metà del totale annuale.

 

La Costa Rica chiude l’anno più difficile per il turismo

 

L’Europa è l’altro grande mercato per la Costa Rica, poiché ha contribuito con 149.023 turisti nel 2020, giunti principalmente da Francia, Germania, Regno Unito, Spagna e Paesi Bassi.

“Il turismo mondiale è ancora sotto gli effetti della pandemia, che rende difficile fare proiezioni o stime per il futuro. Con l’arrivo del vaccino, l’aumento degli sforzi per contenere il virus, l’apertura e la riattivazione ci auguriamo che il turismo l’attività mostrerà un rimbalzo per la seconda metà del 2021 “, ha affermato il direttore della pianificazione e sviluppo dell’ICT, Rodolfo Lizano.

Come sfide per il 2021, l’ICT ha proposto di mantenere il marchio in vigore nei mercati internazionali, garantire la sicurezza dei turisti attraverso protocolli sanitari specifici per il settore e supportare le aziende turistiche affinché possano superare la crisi.

 

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui Social.

Mi permetto di consigliarti, se ancora non lo hai fatto, di iscriverti subito al nostro canale YouTube e attivare la campanellina, così da ricevere la notifica ad ogni nuovo video:

 

Posted In:

Comment ( 1 )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *