La Storia economica della Costa Rica si basa su un’economia stabile, e in continua crescita, un governo democratico, una società pacifica.

La Costa Rica alla fine del XIX secolo, pur conoscendo periodi di relativo disordine, si avviò verso una progressiva stabilità basata sulla scelta di sviluppare l’istruzione e la crescita economica, piuttosto che la potenza militare.

[dt_sc_h3]Qualche piccola nozione della storia economica della Costa Rica.[/dt_sc_h3]

L’economia della Costa Rica

La Costa Rica rappresenta uno dei Paesi più dinamici e stabili dell’America centrale, paese che da decenni rispetta i suoi principi democratici; dal 1948 il Partito di Liberazione nazionale avviò il Paese verso un cammino di progresso e di democrazia.

In conformità a una norma costituzionale, ha abolito l’esercito nel 1948, senza rendere questo Stato vulnerabile, anzi, ha evitato un deleterio stato di conflitto tra potere civile e militare, spesso presente in molte altre nazioni del continente americano.

La Costa Rica ha potuto pertanto proseguire nella crescita economica, l’agricoltura intensiva commerciale è stata per decenni il punto di forza dell’economia, in seguito il caffè con le sue elevatissime rese dovute all’eccezionale fertilità dei suoli vulcanici, le banane e la frutta tropicale sono esportate largamente verso l’America settentrionale e l’Europa, senza dimenticare il Cacao e la canna da zucchero.

Non solo il settore primario traina l’economia e da reddito, ma anche quello industriale, infatti, il Paese è uno dei più industrializzati della regione e la creazione di alcune zone franche presso San Josè, e la concessione d’incentivi fiscali, ha favorito lo sviluppo di nuove realtà produttive, in particolare nei settori elettrotecnici e medicali, che si affiancano ai settori chimici e alimentari.

La Costa Rica inoltre ha grandi potenzialità turistiche che in futuro costituiranno un fattore di ulteriore crescita, grazie alle sue bellezze naturali e al suo straordinario patrimonio di biodiversità.

Costa-Rica-spiagge.le.piu.belle.costa.rica.new.travel

In questo giardino dell’Eden si possono trovare oltre 860 specie di uccelli e oltre 1200 di pesci, molto sentita dalla popolazione e dalle autorità è la tutela del territorio, qui, infatti, sono presenti ben ventisei parchi nazionali e 161 aree protette che portano a proteggere circa il 27 per cento del territorio nazionale.

Senza escludere le bellezze mozzafiato delle coste che si estendono sia sul versante pacifico sia su quello caraibico per un totale di oltre 1200 chilometri.

Il Pil per abitante si attesta attorno agli 11.000 dollari annui, un valore di tutto rispetto, e i principali parametri economici, nonostante la pesante recessione economica mondiale, sono positivi.

Conoscendo quindi un po’ della storia economica della Costa Rica, si può con certezza affermare che il paese offre sicurezza e stabilità per gli investitori e imprenditori stranieri, che investono in un mercato che crede ancora nello sviluppo e nel business.

Vi è piaciuto l’articolo ?? Condividetelo con i vostri amici….Grazie di Cuore.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.